Esplora contenuti correlati

Mappa Aree Interne 2020

Nella seduta del CIPESS del 15 febbraio 2022 è stata data informativa sull’aggiornamento della Mappa Aree Interne 2020. Si è concluso l’intenso lavoro di perfezionamento e di consolidamento statistico di tale documento, valevole per il ciclo di programmazione 2021-2027. I lavori - avviati nel febbraio 2020 – hanno richiesto un graduale e progressivo affinamento conclusosi con un confronto tecnico con le Regioni dal quale è scaturita un’ulteriore attività di correzione di alcuni dati relativi alla collocazione dei servizi.

Sebbene tali correzioni non siano state particolarmente numerose, l’impianto metodologico della Mappa ha richiesto comunque la ripetizione integrale di tutte le fasi di costruzione ed il ricalcolo di tutte le variabili rilevanti.

Si conferma che la Mappa è stata aggiornata mantenendo fermi gli aspetti di metodo fondamentali della prima mappatura, ma considerando dati di base sulla presenza dei servizi aggiornati a fine 2019 e tecniche di calcolo delle distanze più evolute/precise.

La Mappa delle Aree interne per il ciclo 2021-2027, inoltre, fa riferimento all’insieme dei Comuni italiani e alla popolazione come da censimento permanente al 2020. Essa è parte integrante del nuovo Accordo di Partenariato 2021-2027 e – unitamente ad altri eventuali indicatori - rappresenta uno dei principali strumenti per l’individuazione delle nuove aree progetto da sostenere, nonché un valido punto di partenza per l’adozione di ulteriori misure di supporto ai territori fragili del nostro Paese.

Le attività tecniche di aggiornamento della Mappa sono state realizzate dall’ISTAT nell’ambito del Progetto sulla misurazione statistica territoriale a valere sul PON Governance 14-20 (come descritto nella sezione "La Misurazione delle politiche di coesione"), con il supporto metodologico del NUVAP (Dipartimento per le Politiche di Coesione) e del NUVEC (Agenzia per la Coesione Territoriale).

Torna all'inizio del contenuto