Esplora contenuti correlati

La Politica di Coesione

La politica di coesione ha lo scopo di incrementare le opportunità di sviluppo economico e sociale per contribuire a ridurre i divari e le disparità tra territori, agendo in particolare nelle aree meno sviluppate e per le comunità e persone più fragili. Trae fondamento sia dal Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (art. 174) e sia dalla Costituzione italiana (art. 3 comma 2 e art. 119 comma 5), che richiedono interventi speciali per promuovere uno sviluppo armonico e per rimuovere gli squilibri economici e sociali.

E’ una politica con obiettivi di medio termine che coinvolge diversi livelli di governo coinvolti (centrali e locali) e attribuisce un ruolo formale e fondamentale al partenariato economico e sociale, finanziando piani, programmi e singoli progetti a titolarità sia centrale, sia regionale o locale. 

La politica di coesione è promossa e sostenuta dall’Unione europea, dalla fine degli anni ‘80, con i Fondi strutturali, che finanziano programmi con una gestione condivisa tra Stato Membro e Commissione e richiedono un cofinanziamento nazionale assicurato, per la maggior parte, dal Fondo nazionale di rotazione per l'attuazione delle politiche comunitarie. A tali risorse si aggiungono quelle del Fondo Sviluppo e Coesione, attivo dalla metà del 1998, che corrispondono a un principio di addizionalità rispetto alle risorse ordinariamente messe a disposizione di tutti i territori, per consentire alle aree più arretrate di colmare ritardi e divari di sviluppo. 

Attualmente la politica di coesione è organizzata, sia a livello europeo che nazionale, per cicli di programmazione. L’impianto strategico generale di ciascun ciclo  è definito dal documento di orientamento generale, denominato Accordo di Partenariato, che costituisce l'accordo quadro per le programmazioni svolte a livello nazionale e regionale e stabilisce priorità di investimento e articolazione delle risorse in programmi. Vi sono poi norme e regolamenti, comunitari e nazionali, che ne definiscono impostazione generale, modalità di attuazione, monitoraggio, valutazione e trasparenza.

La politica di coesione interessa tutto il territorio nazionale ma il suo peso finanziario è più rilevante nel Mezzogiorno, dove si concentrano le assegnazioni di risorse sia dei Fondi strutturali comunitari, sia dei Fondi nazionali per la coesione.

Torna all'inizio del contenuto