Esplora contenuti correlati

Strategie 2021-2027

È attualmente in corso il negoziato con la Commissione Europea per la definizione dell’Accordo di Partenariato per l’Italia. A tal fine, a partire da marzo 2019, è stato avviato anche il confronto con i diversi soggetti del partenariato istituzionale ed economico-sociale del Paese, ai sensi del Regolamento delegato (UE) n. 240/2014 sul Codice europeo di condotta sul partenariato.

L'ultima versione della Bozza di Accordo di Partenariato 2021-202 disponibile è del 27 settembre 2021.

Sul portale OpenCoesione, nella sezione dedicata ai lavori preparatori per la programmazione 2021-2027, è possibile consultare tutta la documentazione progressivamente elaborata per la stesura dell’Accordo di Partenariato, a partire dai materiali predisposti inizialmente nell’ambito dei Tavoli tematici di confronto con il partenariato, articolati in base ai cinque Obiettivi di policy previsti dal Regolamento (UE) 2021/1060 per un’Europa: più intelligente, più verde, più connessa, più sociale e più vicina ai cittadini.

Di seguito gli esiti degli incontri di ciascun Tavolo tematico:

Tavolo 1: un’Europa più intelligente 

Tavolo 2: un’Europa più verde

Tavolo 3: un’Europa più connessa

Tavolo 4: un’Europa più sociale e inclusiva

Tavolo 5: un’Europa più vicina ai cittadini

Con riferimento alla programmazione del  Fondo per una transizione giusta (Just Transition Fund - JTF) l’Italia ha indicato l’area del Sulcis Iglesiente e l’area di Taranto come ambiti territoriali di intervento. Sono consultabili i materiali disponibili sempre nell’ambito del percorso partenariale di confronto in atto.

Anche l’indirizzo strategico delle risorse nazionali del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2021-2027 viene definito in coerenza con i contenuti dell’Accordo di partenariato per i fondi strutturali europei e del Piano nazionale per la ripresa e la resilienza (PNRR), secondo princìpi di complementarità e addizionalità delle risorse, tenendo anche conto della riorganizzazione nei Piani Sviluppo e Coesione dei precedenti cicli di programmazione di tale Fondo.

La definizione della programmazione 2021-2027 tiene conto anche della Strategia per il contrasto all’emergenza COVID-19 con le politiche di coesione, che include azioni e orientamenti definiti nel corso del ciclo di programmazione 2014-2020 anche con il supporto delle risorse europee e nazionali per la coesione per rispondere alla crisi pandemica. 

Torna all'inizio del contenuto